Perchè i sette passi?

Condividi i sette passi.

“Tutti abbiamo vinto o perso, abbiamo volato alto e siamo caduti rovinosamente, ma lottiamo e non ci arrendiamo mai, sempre alla ricerca di un momento di equilibrio.

Quel momento ha bisogno di un percorso che possa portare a termine ogni nostro desiderio.
Io l’ho scoperto, testato e posso garantire che funziona.”
Per capire meglio di cosa stiamo parlando, vai alla senzione “come funziona” nel menu iniziale.

Mi chiamo Giovanni Caruso e sono nato e cresciuto in un quartiere siciliano. Ho avuto una infanzia felice ma fin da piccolo avevo delle doti che mi portavano a sognare più di quello che la realtà offriva. Così ho imparato a viaggiare, a vivere da solo, a lottare e studiare. Oggi faccio l’imprenditore e dedico la mia vita agli altri. Molti mi chiedono cosa ho studiato, quali master o corsi di laurea. C’è forse un percorso di laurea per creare un nuovo percorso? C’è forse un master che ci insegna ad essere felici? Se vuoi approfondire le mie referenze vai sulla pagina dedicata a “Giovanni Caruso”

Il percorso è totalmente gratuito e vive solo grazie alle donazioni.

La domanda fondamentale è questa:

“Sei davvero indipendente o vivi anche tu di riflesso?

Fai un piccolo “TEST” per intravedere la risposta, oppure seleziona nel menu in alto la voce “PASSIONE” e comincia subito l’avventura.

Hai ancora qualche dubbio?

CONTATTAMI

manuale pratico logo
migliorare in sette passi

Versione cartacea 12,38€

Leggi anche “Istinti ribelli” di Giovanni Caruso

Olga Gargiulli, collaboratrice dello studio investigativo Ghirelli di Torino, viene incaricata di recarsi a Barcellona pozzo di Gotto per interrogare Michele Catalfamo, presunto assassino, che dopo aver gettato la moglie dal balcone, probabilmente si finge pazzo per sottrarsi alla giustizia ordinaria. Leonardo Prestipino, mafioso in carriera, convocato dal comandante dei ROS decide di collaborare, divenendo così il primo pentito di mafia. Leonardo viene infiltrato nell’opg e da il via all’operazione denominata “pozzo”, con l’obiettivo di sventare un presunto attacco terroristico a un alto funzionario. Mastroianni incarica Monica nel ruolo di finta compagna di Leonardo per capire se gli addetti alla sicurezza sono corrotti…